Viaggiare negli Stati Uniti

viaggi americaPer coloro che, come chi scrive sono alquanto datati negli anni, il viaggio negli Stati Uniti si identifica da sempre con il tour coast to coast ossia dall’Atlantico al Pacifico lungo il percorso della mitica Route 66.La Route 66 fu una delle prime highway federali (fu inaugurata nel lontano 1926) e collegava la città di Chicago sull’Atlantico alla spiaggia di Santa Monica sul Pacifico attraversando gli stati dell’Illinois, Missouri, Kansas, Oklaoma, Texas, New Messico, Arizona, California. La Route 66 fu dismessa in maniera definitiva nel 1985 e solo negli ultimi anni è stata dichiarata strada di interesse storico e contrassegnata con cartelli “Historic Route 66”. La Route 66 ha sempre esercitato un gran fascino su artisti di ogni genere ed è menzionata in letteratura, musica e cinema basta pensare a Steinbeck in Furore o a Kerouac in “On the road”per finire ai Rolling Stones con la celebre rielaborazione della “Get Your Kicks On Route 66”di Nat King Cole. Il viaggio per dirlo con le parole di Kerouac:”Una macchina veloce,l’orizzonte lontano ed una donna da amare alla fine della strada” va fatto rigorosamente in auto (meglio se è una Cadillac d’epoca) ed occorrono almeno 14 giorni per percorrere i 3854 km dell’itinerario completo. Si inizia ovviamente da Chicago ed il primo giorno serve a dare uno sguardo alla città dei Blues Brothers .Da non perdersi sono le panoramiche che si ammirano dalla Sears Tower e dalla John Hancock Tower. Il secondo giorno si parte dall’incrocio tra la Michigan e la Adam Avenue dove inizia la Route 66 e si guida verso ovest in direzione della città di Saint Louis. Qui si pernotta dopo 500 km circa e volendo si può fare un breve giro in battello a ruota sul Mississipi. Il terzo giorno si percorre il tratto S.Louis- Springfield(paese natio di A.Lincoln) attraversando una zona collinare ricca di caverne alcune di queste legate alla leggenda del bandito Jessie James. Il quarto giorno Springfield – Oklaoma City in pieno territorio indiano. Da non tralasciare è la visita al “Gilcrease Museum”dove sono raggruppate le più ricche collezioni della civiltà del West. Il quinto giorno è in programma Oklaoma City-Amarillo attraversando la parte meglio conservata della Route 66 con i suoi mitici Drive In. Il sesto giorno riposo ad Amarillo e visita alla città. Settimo giorno Amarillo-Santa Fe con visita al Cadillac Ranch ed alle sue famose 10 cadillac interrate dal cofano. Ottavo giorno Santa Fe-Albuquerque città ispanica popolata dai discendenti degli indigeni amerindi: Pueblos , Navajos ed Apaches. Nono giorno Albuquerque-Holbrook con visita al villaggio Pueblo di Acoma Sky City scavato nell’arenaria di un canyon nel 1250 e alla “Foresta Pietrificata” del “Deserto Colorato”.Decimo giorno Holbrook-Gran Canion con ovvia visita al Gran Canyon ed al fiume Colorado che lo percorre. Undicesimo giorno Gran Canyon-Las Vegas con pernottamento in città e nottata per tentare la fortuna al tavolo da gioco. Dodicesimo giorno ancora Las Vegas con possibilità di rifarsi delle perdite notturne o di sposarsi rapidamente in una delle innumerevoli chiese cittadine. Tredicesimo Las Vegas-Los Angeles(Santa Monica) attraverso il deserto del Mojave con visita alle riserve indiane ed alla città fantasma Calico Ghost Town.Quattordicesimo giorno visita alla città degli Angeli e termine del viaggio.

Filed in: Viaggi Tags: , ,

You might like:

Creta: le isole di Samaria Creta: le isole di Samaria

Leave a Reply

Submit Comment

© 2017 Ibookyou. All rights reserved. XHTML / CSS Valid.
Proudly designed by Theme Junkie.